BENVENUTO

www.sessarego.it

ITALIANO

ESPAÑOL

ENGLISH

HOME

IL NOSTRO PROGETTO

IL PAESE DI SESSAREGO

IMMAGINI

PUBBLICAZIONI

CONTATTI

LINKS UTILI

MODULO DA COMPILARE

PROGRAMMA RADUNO 2011

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IL PAESE DI SESSAREGO

Il paese di Sessarego si trova nel territorio del Comune di Bogliasco, in provincia di Genova, nella regione Liguria, nella Repubblica Italiana.

Sessarego sorge sulle pendici del Monte Cordona, ha circa 200 abitanti ed è un grazioso ed antico borgo di case tutte allineate, disposte a schiera su più file parallele tra loro e posizionate sul fianco della collina rivolto a ponente. Gli abitanti di Sessarego si chiamano sessareghesi.

Il paese gode di una particolare posizione che gli permette di essere illuminato dal sole dalle prime ore del mattino fino al tramonto, e ciò regala un clima mite in tutte le stagioni; qui si può godere di un silenzio ed una tranquillità rilassanti, ma nonostante la posizione isolata sulla collina, si gode di tutte le comodità trovandosi a pochi minuti dal centro cittadino di Bogliasco (distante 3 chilometri), ed a solamente una ventina di chilometri dal centro della grande città di Genova.

La storia del borgo di Sessarego getta le sue radici in tempi remoti: le notizie scritte più antiche finora conosciute che ci attestano l'esistenza del paese di Sessarego risalgono addirittura al XII secolo, ma si pensa ragionevolmente che l'insediamento sia ancora più antico. Le prime notizie che ci parlano invece della presenza di una Chiesa nel paese risalgono al XIII secolo.

Gli abitanti di Sessarego sono da sempre stati principalmente dediti all'agricoltura, riuscendo con fatica a rendere coltivabile una terra collinare e ripida come quella ligure attraverso la costruzione in epoche remote dei terrazzamenti a fasce; si coltivavano ortaggi e si allevavano le mucche per ricavarne il latte, e grande era ed è tuttora la produzione di olio grazie alla grande diffusione della pianta d'ulivo.

La storia di Sessarego è sempre stata inevitabilmente legata a quella del vicino borgo marinaro di Bogliasco. Una delle testimonianze che tradizionalmente legano Sessarego a Bogliasco vuole che Sessarego sia stata nei secoli addietro, grazie alla sua difficile visibilità sottocosta, anche il luogo per nascondersi dai pirati saraceni che imperversavano sulle coste liguri tra il XVI e il XVII secolo, e quindi era meta dei bogliaschini che in caso di pericolo fuggivano al sicuro dalle scorrerie piratesche.

È impossibile elencare in poche parole tutti gli eventi che hanno caratterizzato la lunga storia di Sessarego; citiamo solo i più significativi dell'ultimo secolo per dare un assaggio della vita passata e presente del paese:

Nel 1897 viene fondata la "Confraternita di Nostra Signora della Neve", associazione con fini religiosi i cui scopi sono tra gli altri la preghiera per le anime dei defunti e lo svolgimento delle processioni in occasione delle feste patronali.

Nel 1906 viene fondata a Sessarego una "Società Operaia di Mutuo Soccorso", un'associazione che aveva il meritevole scopo di sostenere economicamente e moralmente gli abitanti del paese che si fossero trovati temporaneamente ammalati e quindi impossibilitati a lavorare.

Nel 1935 l'antichissima Chiesa viene eretta in Parrocchia sotto il nome di "Parrocchia di Nostra Signora della Neve e dell'Ascensione di Nostro Signore Gesù Cristo"; a dire la verità si dice nella tradizione popolare che già in epoche antecedenti al XVI secolo la Chiesa di Sessarego fosse stata parrocchia, ma non sono mai stati trovati dati documentali convincenti per poterlo affermare con certezza; quello che sappiamo con sicurezza è che dalla fine del XVI secolo la Chiesa di Sessarego era solo una Cappella dipendente dalla Parrocchia di Bogliasco, e tale rimase quindi fino al 1935.

La nostra Chiesa possiede arredi e dipinti molto antichi, ed in epoche più recenti, negli anni '80 del '900, sono stati anche realizzati grazie al concorso della popolazione, due Crocifissi processionali e la Cassa processionale con la statua lignea della Madonna della Neve, che tutti gli anni in occasione delle due feste patronali della Madonna dell Neve (5 Agosto) e dell'Ascensione (40 giorni dopo Pasqua) vengono portati in processione alla presenza della popolazione festante.

Molti sono i luoghi in cui sono conservate la storia e le tradizioni di Sessarego, dalle vecchie scuole elementari e l'asilo infantile (ormai chiusi da anni), la Società Operaia di Mutuo Soccorso, ritrovo dinamico degli abitanti, gli antichi frantoi per le olive (se ne ricordano ben quattro nel paese), le antiche "prigioni", di epoca ignota e di cui nessuno conosce davvero la reale funzione che ebbero in passato, la casa del Comune, così chiamata dagli abitanti e che la tradizione indica come antica sede del Comune di Bogliasco, ed ancora il presunto castello (forse più leggenda che realtà) che sempre la tradizione orale ci dice esistesse nei territori soprastanti l’abitato, ma di cui però fino ad ora non è stata mai trovata traccia…

Insomma camminado per le strette vie di Sessarego si respira la storia; chi vi è nato conserva con il paese un legame strettissimo e particolare, e chiunque venga qui anche solo per una passeggiata rimane conquistato dal suo fascino di antico borgo...